Personale docente

Roberto Basso

Telefono: 0498276807

Fax: 0498277599

E-mail: roberto.basso@unipd.it

  • presso Ufficio n. 24 , 4° piano, parte uffici del complesso di Ingegneria Meccanica, via Venezia 1
    L'orario di ricevimento è a tutte le ore di tutti i giorni da lunedì a venerdì, compatibilmente con gli impegni didatici e istituzionali. Gli studenti sono quindi invitati a concordare preventivamente il ricevimento per telefono o per e-mail.

Dal 1981 al 1987, tecnico laureato presso l'Ist. di Meccanica Applicata dell'Università di Padova. Dal 1987 Professore associato presso l'Università di Ancona fino al 1990, e successivamente presso l'Università di Padova fino ad oggi. In tale ruolo ha tenuto numerosi corsi riguardanti il settore della Meccanica Applicata e Macchine. Relatore di oltre 180 tesi di laurea. Membro di numerose commissioni per concorsi a posti di professore associato e ricercatore per il settore della meccanica Applicata. Membro del collegio dei docenti dei Dottorati di Ricerca in Misure Meccaniche per l'Ingegneria, Ingegneria Motociclistica e Ingegneria Industriale. Dal 1987 ad oggi responsabile sia di progetti di ricerca finanziati da Miur, Cnr e Asi, che di contratti di ricerca nel settore industriale su tematiche di monitoraggio e diagnostica delle macchine, automazione a fluido. I principali argomenti di ricerca trattati nel corso della carriera universitaria riguardano: automazione a fluido con componenti proporzionali; strumenti di misura per applicazioni biomedicali; monitoraggio e diagnostica vibro-acustica delle macchine e loro componenti; diagnostica di difetti in strutture mediante analisi modale; caratterizzazione teorica e sperimentale di ammortizzatori per veicoli terrestri e per grandi strutture installate in zone sismiche, riduzione delle vibrazioni negli apparati di foto-cineripresa. Autore e co-autore di oltre 90 pubblicazioni su riviste e congressi, nazionali e internazionali.

1. Monitoraggio e diagnostica di macchine, particolarmente dedicata alle macchine che hanno membri flessibili e alle trasmissioni meccaniche.

2. Diagnostica delle strutture per la rilevazione di presenza, posizione e profondità di cricche, mediante analisi delle vibrazioni.

3. Dinamica di sospensioni di veicoli particolarmente dedicata alla caratterizzazione di ammortizzatori passivi e la modellazione del comportamento dinamico delle sospensioni.

4. Isolamento delle vibrazioni in grandi strutture (ponti, edifici) con ammortizzatori passivi; caratterizzazione della forza di smorzamento.

5. Automazione a fluido, studi teorici e sperimentali sul controllo delle forze, lo spostamento e la velocità di attuatori per manipolatori e robot.