Personale docente

Alberto Campagnolo

Ricercatore a tempo determinato di tipo A

ING-IND/14

Indirizzo: VIA VENEZIA, 1 - PADOVA . . .

Telefono: 0498277475

E-mail: alberto.campagnolo@unipd.it

- Alberto Campagnolo nasce a Cittadella il 27 febbraio 1987. Nel 2006 si diploma al Liceo Scientifico Tito Lucrezio Caro di Cittadella (PD) con la votazione 100/100.
- Nel settembre 2009 consegue la laurea triennale in Ingegneria Meccanica presso l’Università degli Studi di Padova con punti 110/110 e lode, discutendo la tesi dal titolo “Turbine per lo sfruttamento delle correnti marine”.
- Nel marzo 2012 consegue la laurea magistrale in Ingegneria Meccanica presso l’Università degli Studi di Padova con punti 110/110 e lode, discutendo la tesi dal titolo “Approcci locali per la progettazione statica e a fatica di componenti meccanici soggetti a effetto di intaglio”.
- Nell’ottobre 2012 supera il concorso di ammissione al Dottorato di Ricerca in Ingegneria Meccatronica e dell’Innovazione Meccanica del Prodotto presso l’Università di Padova. Nel 2016 consegue il titolo di dottore di ricerca con una dissertazione dal titolo “Local approaches applied to fracture and fatigue problems”
- Nel 2016 risulta vincitore di un assegno di ricerca junior di durata biennale dal titolo “Sviluppo, validazione sperimentale e implementazione in codici di calcolo commerciali di metodi per la previsione dell’integrità strutturale di strutture saldate soggette a carichi multiassiali variabili nel tempo”, attività svolta presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Padova.
- Nel 2017 risulta vincitore di un posto di ricercatore a tempo determinato, presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Padova. La presa di servizio è avvenuta il 12/03/2018.
- É autore di circa 70 pubblicazioni scientifiche, di cui circa 40 su Rivista Internazionale e circa 30 su atti di Congressi Scientifici Internazionali e Nazionali. I filoni di ricerca attuali riguardano lo sviluppo degli approcci locali orientato all'utilizzo del metodo degli elementi finiti per la previsione di resistenza a fatica delle strutture saldate, l’analisi del comportamento a fatica di componenti intagliati in materiale metallico, l’utilizzo e lo sviluppo del metodo della caduta di potenziale elettrico per il monitoraggio dell’innesco e della propagazione di cricche di fatica.
- Su richiesta dei rispettivi Editori, svolge attività di revisione per le riviste internazionali: “Fatigue & Fracture of Engineering Materials & Structures”, “International Journal of Fatigue”, “Engineering Fracture Mechanics”, “Materials and Design”, “Theoretical and Applied Fracture Mechanics”, “International Journal of Damage Mechanics”, “Journal of Testing and Evaluation”.
- Fa parte dell'Editorial Board della rivista internazionale "Mathematical Problems in Engineering" dal 2018.
- Nel 2016 risulta vincitore del “premio di dottorato” intitolato alla memoria del Prof. Paolo Lazzarin e bandito dal Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali.
- Nel 2016 e nel 2017 riceve il riconoscimento “Top Reviewer Award” dal comitato editoriale della rivista internazionale “Fatigue & Fracture of Engineering Materials & Structures” con motivazione “for distinguished performance as a reviewer”.
- Nel 2017 riceve il riconoscimento “Outstanding Article Award” dal comitato editoriale della rivista internazionale “ASTM International – Journal of Testing and Evaluation” con riferimento al lavoro: Torabi, A. R.; Campagnolo, A.; Berto, F. Mode II brittle fracture assessment of key-hole notches by means of the local energy. ASTM Journal of Testing and Evaluation; 44 (3): 1261-1270 (2016).

Meccanica della frattura
Sviluppo di metodologie di progettazione finalizzate all'integrità strutturale
Sviluppo di approcci locali per l'analisi della durabilità strutturale di strutture saldate o indebolite da effetto di intaglio
Progettazione a fatica di strutture in materiale metallico
Analisi agli elementi finiti per la progettazione strutturale